L’importanza dell’allenamento:

L’importanza dell’allenamento:

Spesso sento dire “ha acquisito una nuova competenza, possiamo andare alla prossima”, lasciando poi finire nell’indimenticatoio ciò che con tanta fatica è stato appreso.

Ecco oggi voglio provare a spiegare, quanta importanza ha, il ripetere quelle attività, quei compiti che sono importanti per “sopravvivere” alla vita. Di cosa parlo?

Una volta che è stata acquisita l’abilità di lettura, le strategie per compensare le difficoltà, sarebbe bene continuare a tenerle vive, in memoria.

Ecco perché, una volta che impari a leggere, trovi le tue strategie per fare meno fatica, stancarti meno, è bene che ci dedichi ogni giorno 15-20 minuti di lettura, qualsiasi tipo di lettura, anche chattare, basta che sia leggere.

Così come per la scrittura, se hai trovato la tua strategia per scrivere, per rendere le frasi comprensibili e con pochi errori, dedica 10 minuti al giorno alla scrittura, di qualsiasi cosa, anche scrivere con un amico/a, raccontargli qualcosa, parlare della serie TV che state guardando, basta che scrivi.

Perché ti dico questo? Perché penso sia una cosa davvero importante che può fare la differenza, che può essere utile, basta poco tempo, più divertente è meno pesa ma allo stesso tempo serve, ti aiuta.

Nel periodo dei miei tirocini non avevo il tempo di leggere, ho fatto così due mesi a leggere poco, davvero poco, e ora che è estate e mi posso dedicare un po’ di tempo allo svago noto la differenza. Ho passato i primi capitoli del libro a leggere con tanta insicurezza, lentezza, facendo errori, dovendo tornare più volte sulle parole perché sbagliavo a leggerle, a rileggere i capitoli perché mi suonavano incomprensibili.

Ora che sto dedicando 15 minuti ogni giorno alla lettura del libro vedo nettamente la differenza, leggo più sciolta, non faccio più errori, sono più sicura, capisco subito cosa sto leggendo.

Così come per la scrittura, durante il giorno non usavo il cellulare, perché comuqnue mi dedicavo completamente al tirocinio, arrivavo a fine giornata che ero stanca morta e quindi non avevo l’energia per chattare o dedicarmi alla scrittura dei post e… Quelle poche volte che riuscivo a scrivere qualcosa facevo una fatica infinita, scrivevo, sbagliavo a scrivere, dovevo rileggere più volte cosa scrivevo perché le frasi non suonavano, non erano chiare…

Ora che invece ho più tempo, posso dedicare anche solo 10 minuti, come dicevo prima non serve chi sa quanto tempo basta che sia ogni giorno, sia per scrivere nuovi post, che per chattare e… Ecco che allora mi sto riabituando a scrivere ciò che penso, in modo più chiaro e corretto, senza difficoltà.

Penso che una volta che si automatizza qualcosa, che può servire anche nella vita è bene mantenerla viva.

Se per un normolettore, una volta che automatizza la lettura diventa come andare in bicicletta, una volta imparato non lo dimentichi più, per noi… Non è così scontato… Certo non lo dimentichiamo ma regrediamo… Quello si!

Il calcolo ad esempio non lo ripasso perché so che mal che vada c’è la calcolatrice… 😀

I commenti sono chiusi.