“Non mi interessa”

“Non mi interessa”

Ogni giorno sento questa frase nei riguardi dei DSA, sembra che l’argomento possa essere interessante solamente per chi lo è, ha un figlio, fratello, o alunno e stop…

In realtà non è così… Se in quel dato momento non si conosce nessuno (e mi sembra impossibile) DSA, sarebbe carino conoscere un pochino comunque questo momdo in modo che se poi lo si conosce si evitano le tipiche frasi con “sei svogliato”, “sei pigro”, “ma sai leggere?” ecc…

Perché sì, oltre che nel mondo della scuola i DSA sono OVUNQUE.

Sei una cassiera? Puoi benissimo trovare una collega o una cliente DSA e solo conoscendo la sua caratteristica la potresti aiutare… Questo si estende a qualsiasi tipo di lavoro dall’ingegnere, al medico, al muratore, corriere, ecc, ecc…

Potresti anche salire sul treno e incontrare qualcuno che noti essere in difficoltà nella lettura di qualcosa e solo conoscendo la dislessia potresti capire se il motivo potenzialmente è quello ed aiutarla… O semplicemente portando più pazienza e non mettendogli fretta…

Potrebbe arrivare a casa un amichetto, di tuo figlio ed essere DSA, potresti aiutarlo non giudicandolo e pensando “ah è solo un vizziato” se si trova in difficoltà.

Quando mi sento dire “non mi interessa è un argomento lontano da me” vorrei rispondere (e prometto che presto inizierò a farlo per davvero) con “ti sbagli, è più vicino di quanto tu possa pensare”.. C’è anche chi si finge interessato ma poi manco ti ascolta e pensa comunque la frase “io non c’entro”… Questo argomento lo si potrebbe estendere in mille altri casi… bisogna smettere di pensare “io non centro cavoli degli altri” perché è il primo passo per raggiungere la vera inclusione, se prima non si iniziano a conoscere le diversità e si accettano non si può includere… Si parla ancora di integrazione… E non ci si sposta… Non si migliora, ci si illude ma si sta fermi!

I commenti sono chiusi.