Hai detto 1 euro?

Hai detto 1 euro?

Ieri facendo ordine, ho fatto una “scoperta” da cui è nata una riflessione.

Ovvero?

Mi sono resa conto che, se fino al giorno prima per me l’unico modo per fare 1 euro era prendere 2 monete da 5, ora c’è un’altra possibilità.

Vediamo I passaggi che ho fatto per arrivarci…

Se 1 euro si forma con 50 + 50 cent… 50 è composto da 25 + 25…

25 è composto da 10+10+5 oppure 15+10 (più difficile).

Quindi… Vuol dire che 50 può essere anche scomposto così: 20+20+10

Questo perché, so che 2+2 fa 4 e manca 1 per 5 quindi il 10.

Allora ho poi capito che anche 20+20+20+20+10+10 = 1 euro

Perché i due 10 non li unisco? Perché poi ci sarebbero troppi 20 e mi confonderei, così invece so che sono 4 da 20 e 2 da 10, la discriminazione è più rapida e chiara. Anche perché io il calcolo non lo faccio… Pensarlo così mi suona a vuoto… Ma ho memorizzato quante monetine di quel simbolo/disegno mi servono?

Ecco che allora ho risolto il problema.

Può sembrare una cosa semplice, banale, ma ti assicuro che non lo è per me.

I commenti sono chiusi.