Prendi 3 paghi 2.. COSA?!

Prendi 3 paghi 2.. COSA?!

Settimana scorsa ho accompagnato la mamma a fare la spesa, quando ho visto un cartello di sconto “3×2”.

So che quel “3×2” significa prendi 3 paghi 2 ma… cosa vuol dire? Perchè?

Ho così cercato di capire ma… Non riuscivo!

Ci ho messo ben 15 minuti a capire il ragionamento corretto che dovevo fare…

Partiamo dall’inizio.

Il costo del prodotto non scontato è di 1,50 euro. Con lo sconto viene a costare 1 euro.

Siccome, 1,50 per me è difficile da ricordare e da elaborare poi nei prossimi passaggi, lo semplifico a 1,5 (tolgo lo 0).

E fin qui tutto ok, nulla di strano, giusto?

Poi però ho iniziato a fare 1,5 x 3 (prendo 3 bottiglie) vuol dire che devo allora fare 1,5 + 1,5 + 1,5

Per poterlo fare lo devo spezzettare, 1,5 + 1,5 lo penso come 15 + 15 (è un operazione che so fare perchè l’ho memorizzata) = 30. Questo vuol dire che se sposto la virgola diventa 3,0 e quindi 3.

3 + 1,5 = ?

3 + 1 = 4

4 + ,5 (nella mia testa lo penso così) = 4,5

Questo vuol dire che le pagherei 4,5 euro.

Con questo sconto invece devo fare questo calcolo… 1+ 1 + 1 = 3.

Qui mi è sorto il primo dubbio (o la prima confusione), non capivo, se lo sconto mi faceva pagare meno… Perchè allora non avevo 4 prodotti anzichè 3? Se ogni prodotto lo pago 1,5 e sono a 3…. me ne manca uno per arrivare a 4,5!

(si lo so è un pensiero contorto e senza senso, ma per me in quel momento aveva senso!)

Non capivo…

Tornata poi in ufficio da papà ho preso un foglio, ho ricominciato tutto da capo, facendomi uno schema sul foglio ed ecco che tutto diventa più chiaro, dovevo fare la differenza per capire che ho risparmiato 1,50 euro e ne ho pagate 2 (al prezzo normale) e quindi 1 è in regalo.

Pèrchè sarebbe 1,5 + 1,5 = 3 euro quindi 1 prodotto + 1 prodotto = 3 euro, io ho un terzo prodotto e quindi me ne hanno regalato uno e ho risparmiato!

Per molti tutto questo può essere banale, immediato, per me non lo è stato, è stato un insieme di pensieri, confusione, difficoltà. Ecco che ancora una volta posso allora ripetere, che siamo DSA anche al di fuori della scuola!

Qui sotto lascio lo schema che avevo fatto sul foglio.

I commenti sono chiusi.