Musicoterapia e DSA:

Musicoterapia e DSA:

Con il suggerimento di @danielenarduzzi1999 riprendo un’argomento che avevo trattato con @unadidatticachesuona in una diretta (Fai click qui ), la musica.

Nello specifico però questa volta proverò a parlare di musicoterapia e DSA.

Inizio prima però a fare un breve accenno di cos’è la musicoterapia per chi non lo sapesse.

La musicoterapia opera in vari ambiti, da quello educativo a quello riabilitativo a quello terapeutico.

Numerosi studi negli anni hanno dimostrato come ascoltare la musica può influenzare lo stato d’animo e le emozioni della persona.

Premetto ora che, io non la ho mai fatta, di solito viene effettuata da uno specilista in questo campo, ma… Sicuramente la musica mi ha aiutato tanto sopratutto negli anni passati.

Ascoltavo davvero tanta musica, mi aiutava a rilassare e riposare, mi tirava su il morale, mi trasmetteva carica ed energia nei momenti no, mi calmava durante qualche crisi o attacco di panico ed ansia, mi faceva sentire meno sola, mi faceva sentire accettata, meno diversa, non mi giudicava…

Spesso quando avevo da studiare tanto nelle pause mi mettevo sul letto e ascoltavo una canzone, chiudevo gli occhi e mi riposavo, lei scandiva il tempo, mi faceva riposare e partivo di nuovo carica.

Altre volte durante i momenti di studio e mi saliva l’ansia e la paura di non farcela mi aiutava a calmarmi.

Nei giorni dove dovevo fare esercizi scritti, ad esempio di matematica, la mettevo come sottofondo, mi aiutava a concentrarmi.

Se l’interrogazione o la verifica era la prima ora o l’ora dopo la pausa ascoltavo una canzone, per calmarmi, mi aiutava anche a ricordare meglio, dal tronde più tranquilli si è meglio ci si concentra e quindi anche si ricorda.

Penso che si, può essere vista come buona, terapeutica.

Ora poi non ne sono sicura, ma penso che anche sul fatto dell’attenzione possa aiutare, ricordo all’inzio una canzone ed ero stanca, la mia attenzione mi stancava, poi invece sono migliorata, più canzoni di seguito meno stanchezza e allo stesso tempo la mia attenzione costante è arrivata a 45/60 minuti di fila.

E tu hai esperienza in questo campo? Ne vuoi parlare?

I commenti sono chiusi.