DISLESSIA E UNIVERSITÀ :

DISLESSIA E UNIVERSITÀ :

1/5

Oggi con suggerimento di @lazarmonica00 voglio provare a parlarti si dislessia e università.

Premetto che per essere più chiara, visto che voglio affrontare più tempi che girano intorno a questo titolo, il post sarà diviso in più parti.

Bene, ora basta chiacchiere, iniziamo con una piccola parte più teorica. Cosa è previsto per uno/a studente/ssa DSA che vuole iscriversi all’università e deve fare il test d’ingresso?

Per prima cosa l’alunno/a deve presentare insieme alla domanda di iscrizione la sua diagnosi.

Seguendo poi ciò che è stato stabilito dalla norma ministeriale n. 22102/17, la quale ha stabilito le modalità e i contenuti delle prove d’ingresso delle università, saranno previti tempo aggiuntivi per lo svolgimento della prova e l’uso di strumenti compensativi.

Vediamo nello specifico:
-> +30% di tempo
-> strumenti compensativi (calcolatrice, se sono scientifica, video-integratore, affiancamento di un tutor)

N. B :
Gli strumenti compensativi saranno diversi da quelli che si useranno durante il periodo di frequenza. (linea guida 2011)

Ora vi porto la mia esperienza, ma ti chiedo poi, se ti va e la hai avuta di raccontare anche la tua se ti va💕

Queste info le ho trovate e poi rielaborate dal sito web dell’@associazioneitalianadislessia.

I commenti sono chiusi.